Lunedì, 13 Dicembre 2021 14:20

RTO Calcio a 5 con ospite il componente della CAN 5 Antonio Gallo

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

A cura di Camillo Amarante

Si è tenuta venerdì 10 dicembre la RTO per gli Arbitri stabiesi di calcio a 5, una serata importante che ha visto la presenza del gradito ospite Antonio Gallo della sezione di Torre Annunziata, attuale componente della CAN 5 ed ex arbitro della stessa per ben dieci anni. Un rapporto speciale quello che lega Antonio alla sezione di Castellammare di Stabia, già ospite in una riunione dello scorso anno svolta in modalità telematica a causa delle restrizioni imposte per l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

Una presenza gradita, una personalità di spessore ed importanza nel mondo del Futsal ma anche un amico per nostra sezione felice di accoglierlo e di poter tener fede alla promessa di organizzare una riunione dal vivo appena fosse stato possibile.

La riunione è iniziata in un clima amichevole, con il caloroso benvenuto del Presidente Giuseppe Scarica che ha definito Antonio, un amico della Sezione di Castellammare, una persona competente e disponibile che fa della preparazione tecnica e della comunicazione semplice le sue armi vincenti, per trasmettere agli arbitri nozioni di crescita.

Immediata la replica di Antonio Gallo, che ha esordito dicendo: “Non mi sento un ospite, qui a Castellammare sono di casa ed è sempre un piacere tornare.”

La serata è poi entrata nel vivo spostando l’attenzione sull’aspetto tecnico, in particolare su tutto ciò che riguarda la “preparazione alla gara” partendo dalle categorie nazionali fino ad arrivare a quelle delegate all’organo tecnico sezionale. Ogni gara deve essere studiata ed analizzata sin da momento della designazione, l’arbitro deve prepararsi attraverso l’analisi di statistiche, dati e soprattutto video di partite precedenti per carpire e fare sue informazioni sia di tipo tecnico che tattico ed avere così un quadro più chiaro delle squadre e della partita che andrà a dirigere.

Un lavoro di preparazione al match che va fatto indipendentemente dalla categoria, una preparazione all’evento fondamentale per ogni arbitro, la differenza sta proprio nella cura degli dettagli e nella conoscenza, tutto ciò non fa altro che accrescere il bagaglio di ogni fischietto.

Antonio ha continuato il suo intervento con un consiglio prezioso “È fondamentale aumentare il vostro raggio visivo soprattutto quando il gioco è molto veloce e tecnico, dovete essere capaci di non concentrarvi solo sulla parte bassa (pallone e gambe) ma riuscire ad avere anche il controllo della parte alta e riuscire così ad attenzionare eventuali spinte e trattenute.”

Prima di concludere la riunione gli Arbitri presenti hanno visto ed analizzato diversi video di situazioni di gioco, focalizzati sempre sull’aspetto dell’attenzione in campo ed essere sempre pronti all’evento e non tralasciare nulla in un gioco tanto bello quanto imprevedibile.

Letto 144 volte Ultima modifica il Martedì, 01 Febbraio 2022 15:50
Back to Top